Unrae, assegnate le borse di studio

Le tecniche innovative ed emergenti - come il neuromarketing e l'heritage marketing - applicate all'automotive, il trend dell'auto elettrica e la percezione della mobilità sostenibile da parte dei consumatori italiani sono i temi delle tesi di laurea premiate da Unrae con le borse di studio riservate ai neolaureati nell'anno accademico 2021-2022.

Giunto alla 22a edizione, il premio è stato assegnato a quattro studenti provenienti da quattro diversi atenei (Università di Bergamo, Università di Salerno, Università di Urbino e Università Cattolica di Milano) con voti superiori a 105/110, due laureati con lode. Tre dei quattro neolaureati sono donne, indice di un consolidato interesse per l'automobile che trova riscontro anche negli acquisti: secondo un'analisi condotta sui primi novi mesi dell'anno dal Centro Studi e Statistiche dell'Unrae è donna il 42 per cento degli acquirenti.

Per la prossima edizione il bando prevede un premio speciale che verrà attribuito a una tesi di natura storica sull'Unrae, l'Associazione delle Case automobilistiche estere presenti sul mercato italiano fondata nel 1950. Il premio potrà diventare permanente, aggiungendosi a quelli per i migliori elaborati accademici sui temi del marketing automotive, i cui autori riceveranno una borsa di studio di 1.200 euro ciascuno e la possibilità di uno stage lavorativo nelle aziende associate all'Unrae (oltre alla partecipazione gratuita al Master in Marketing Automotive promosso dall'Editoriale Domus).

Dalla prima edizione lanciata nel 2000 a oggi, Unrae ha consegnato 190 borse di studio ad altrettanti studenti di atenei sparsi in tutta Italia.

  • Mercato usato: comincia bene il 2023
    29 marzo 2023 - L'anno 2023 si apre con una crescita del mercato delle autovetture usate (con dati in attesa di consolidamento): con 372.696 trasferimenti di proprietà avvenuti a gennaio di quest'anno rispetto ai 345.709 dello stesso periodo 2022, la crescita è del 7,8 per cento. I trasferimenti netti aumentano del 5,8 per cento, mentre le minivolture recuperano...

  • Garanzie accessorie? Nì, grazie
    27 marzo 2023 - Italiani poco previdenti? Così parrebbe. Secondo l'indagine comparativa condotta da Segugio.it tra Italia, Francia e Spagna, solamente il 21,9 per cento dei premi auto è relativo alle garanzie accessorie a fronte di un 78,1 per cento di spesa in RC Auto, peraltro obbligatoria. Complice un costo medio RC di 382 euro, per infortuni del conducente...

  • Auto green, roba da giovani
    24 marzo 2023 - Sono soprattutto i più giovani i potenziali acquirenti di un'auto green, anche a un costo maggiore di una endotermica se questo significa contribuire alla sostenibilità ambientale. Risulta dall'indagine realizzata dall'Istituto Piepoli per l'Unione per la Difesa dei Consumatori, secondo cui il 65 per cento degli intervistati sarebbe disponibile ad acquistare...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK