Assistenza, giugno in netta ripresa

Giugno finalmente in controtendenza. Dopo i primi mesi dell'anno caratterizzati da bassi livelli di attività, il settore dell'assistenza registra una ripresa: il 21 per cento degli autoriparatori ha definito 'alto' il livello delle attività di officina, il 67 le ha considerate 'stabili' e soltanto il 12 per cento le ha percepite a un livello 'basso'. Lo rivela il Barometro elaborato dall'Osservatorio Autopromotec.

La differenza tra la percentuale di meccatronici e carrozzieri che hanno indicato alto il livello di attività e la percentuale di quelli che lo hanno valutato basso è pari a +9, primo mese del 2022 con un saldo positivo. In estate si assiste a un incoraggiante cambio di tendenza, figlio della crescente richiesta dei servizi di autoriparazione che si verifica ogni anno a ridosso della partenza per le vacanze.

Per quanto riguarda il livello dei prezzi d'officina, a giugno gli operatori che lo hanno giudicato alto (12 per cento) sono stati più di quelli che lo hanno valutato basso (5), determinando anche in questo caso un saldo positivo di 7 punti.

Per i prossimi mesi, a fronte dell'82 per cento di riparatori secondo cui la domanda di assistenza si manterrà stabile, l'11 ritiene che tra settembre e ottobre le attività di officina continueranno a crescere, contro solo il 7 che si aspetta una diminuzione. Anche rispetto ai prezzi, il giudizio prevalente degli operatori è orientato alla stabilità (85 per cento), mentre le previsioni su un possibile aumento (10 per cento) superano di gran lunga quelle di un ipotetico calo (5 per cento).

  • Mercato usato: comincia bene il 2023
    29 marzo 2023 - L'anno 2023 si apre con una crescita del mercato delle autovetture usate (con dati in attesa di consolidamento): con 372.696 trasferimenti di proprietà avvenuti a gennaio di quest'anno rispetto ai 345.709 dello stesso periodo 2022, la crescita è del 7,8 per cento. I trasferimenti netti aumentano del 5,8 per cento, mentre le minivolture recuperano...

  • Garanzie accessorie? Nì, grazie
    27 marzo 2023 - Italiani poco previdenti? Così parrebbe. Secondo l'indagine comparativa condotta da Segugio.it tra Italia, Francia e Spagna, solamente il 21,9 per cento dei premi auto è relativo alle garanzie accessorie a fronte di un 78,1 per cento di spesa in RC Auto, peraltro obbligatoria. Complice un costo medio RC di 382 euro, per infortuni del conducente...

  • Auto green, roba da giovani
    24 marzo 2023 - Sono soprattutto i più giovani i potenziali acquirenti di un'auto green, anche a un costo maggiore di una endotermica se questo significa contribuire alla sostenibilità ambientale. Risulta dall'indagine realizzata dall'Istituto Piepoli per l'Unione per la Difesa dei Consumatori, secondo cui il 65 per cento degli intervistati sarebbe disponibile ad acquistare...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK