Assistenza: +6% tra il 2015 e il 2020

Investimenti in attrezzature sempre più sofisticate, strumenti tecnici d'avanguardia e formazione del personale (in particolare su ciò che riguarda le nuove motorizzazioni ibride ed elettriche, i software a bordo e gli Adas) hanno comportato un aumento dei prezzi dell'assistenza calcolato in sei punti percentuali tra il 2015 e il 2020. Un incremento, dettato dalla crescente complessità tecnologica delle auto di nuova generazione, superiore rispetto a quello generale dei prezzi al consumo che è stato del 2,7 per cento. 

L'analisi dell'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato gli indici Istat dei prezzi al consumo per l'intera collettività, mostra nel dettaglio la dinamica dei prezzi dei vari comparti del settore dell'assistenza auto. La voce che ha registrato il rincaro maggiore nel quinquennio è quella della manutenzione e della riparazione: +6,9 per cento. Lievemente più contenuto l'aumento dei prezzi dei componenti necessari per mantenere in efficienza gli autoveicoli: +3,6 per cento il costo dei lubrificanti, +2,8 quello di ricambi e accessori, +1,2 quello degli pneumatici.

  • Motore elettrico: dal 2027 il meno costoso
    10 maggio 2021 - Entro il 2027 in Europa i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con il tradizionale motore benzina o diesel. Il risultato, decisamente inatteso in tempi così rapidi, è contenuto in un approfondito rapporto stilato da Bloomberg. Secondo questo studio entro il 2035 nell'Unione si venderanno in via pressoché esclusiva...

  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK