Aftermarket 2020 giù di quasi 15 punti

Tutte e cinque le famiglie prodotto - componenti di carrozzeria e abitacolo, elettrici ed elettronici, undercar, motore, materiali di consumo - hanno fatto registrare un trend negativo, mandando in archivio il mercato aftermarket 2020 con una flessione del 14,4 per cento rispetto a un 2019 che aveva chiuso a +1,6. Sono dati del Barometro Aftermarket, rilevazione statistica interna al Gruppo Componenti Anfia.

In dettaglio: la contrazione più marcata riguarda i componenti di carrozzeria e abitacolo (-45,1 per cento), che già nel 2019 avevano riportato un calo di 4 punti, e risultano in ribasso a due cifre anche i componenti elettrici ed elettronici (-27,6), che avevano chiuso il 2019 a +2,2 per cento; mantengono il segno meno anche i componenti undercar (-18,5) e i componenti motore (-13,5), che peggiorano notevolmente il risultato negativo del 2019, attestatosi rispettivamente a -4,9 e -5,6 per cento. Infine, calo più contenuto per la famiglia dei materiali di consumo (-7,2 per cento), che aveva chiuso il 2019 in crescita del 9,2. 

Ha commentato Paolo Vasone, Coordinatore della Sezione Aftermarket: "Era inevitabile che le misure di contenimento della pandemia, unite alla profonda crisi economica innescata dall'emergenza sanitaria, avessero ripercussioni negative anche sul nostro comparto. In molti casi i consumatori hanno effettuato solo gli interventi di manutenzione e riparazione non rimandabili, senza contare che le limitazioni agli spostamenti hanno evidentemente ridotto i livelli di usura degli autoveicoli fermi in garage".

  • Motore elettrico: dal 2027 il meno costoso
    10 maggio 2021 - Entro il 2027 in Europa i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con il tradizionale motore benzina o diesel. Il risultato, decisamente inatteso in tempi così rapidi, è contenuto in un approfondito rapporto stilato da Bloomberg. Secondo questo studio entro il 2035 nell'Unione si venderanno in via pressoché esclusiva...

  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK