2020, meno incidenti 'grazie' al Covid

È uno dei pochi effetti positivi della pandemia: la netta riduzione dei sinistri con conseguenti minori costi sociali. Risulta dal Rapporto ACI-ISTAT sull'incidentalità stradale 2020. A causa di lockdown, blocchi della mobilità e coprifuoco dovuti all'emergenza Covid19, incidenti e feriti si sono ridotti di un terzo (rispettivamente -31,3 e -34 per cento), i morti di un quarto (-24,5), i feriti gravi di un quinto (-20 per cento).

In valori assoluti, i sinistri sono stati 118.298 (172.183 nel 2019), i morti 2.395 (3.173 nel 2019) e i feriti 159.249 (241.384 nel 2019), dei quali gravi 14.102 (17.600 nel 2019). Tra le 2.395 vittime della strada 1.947, pari all'81,29 per cento, sono uomini.

La diminuzione di incidenti più consistente si è avuta sulle autostrade (-39,9 per cento), seguite da strade urbane (-31,7) ed extraurbane (-27,5). Sempre sulle autostrade la riduzione maggiore di vittime (-37,1 per cento). Seguono strade extraurbane (-25,7) e urbane (-20,3).

Nel 2020 infine, i costi sociali dell'incidentalità stradale sono risultati pari a 11,6 miliardi di euro, lo 0,7 per cento del Pil, contro i 16,9 miliardi del 2019, per una riduzione del 31,4 per cento.

  • Euro NCAP, campioni di sicurezza
    8 dicembre 2021 - Cinque stelle per BMW iX, Genesis G70 e GV70, Mercedes EQ EQS, Nissan Qashqai, Škoda Fabia e Volkswagen Caddy, quattro per Nuova FIAT 500 ed MG Marvel R, una sola per Dacia Spring, nessuna per Renault Zoe. È la valutazione degli undici nuovi modelli testati nel sesto e ultimo appuntamento Euro NCAP di quest'anno...

  • Distributori a portata d’auto
    6 dicembre 2021 - In Italia sono in circolazione 1.755 autovetture per ogni impianto di distribuzione di carburante. Il dato emerge da un'elaborazione dell'Osservatorio Autopromotec sulla base dei dati dell'Aci, dell'Unem (Unione Energie per la Mobilità) e dell'Anagrafe degli impianti di distribuzione dei carburanti del Ministero dello Sviluppo Economico...

  • Bicicletta salvavita
    3 dicembre 2021 - 205.000 decessi evitabili, 1.257 solo in Italia, rafforzando la mobilità urbana in bicicletta fino ad azzerare, entro il 2050, gli spostamenti in auto in città. Lo sostiene la Colorado State University in una ricerca pubblicata su Environmental Health Perspectives che ha stimato l'impatto del ciclismo urbano nella fascia d'età 20-64...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK