2020, meno incidenti 'grazie' al Covid

È uno dei pochi effetti positivi della pandemia: la netta riduzione dei sinistri con conseguenti minori costi sociali. Risulta dal Rapporto ACI-ISTAT sull'incidentalità stradale 2020. A causa di lockdown, blocchi della mobilità e coprifuoco dovuti all'emergenza Covid19, incidenti e feriti si sono ridotti di un terzo (rispettivamente -31,3 e -34 per cento), i morti di un quarto (-24,5), i feriti gravi di un quinto (-20 per cento).

In valori assoluti, i sinistri sono stati 118.298 (172.183 nel 2019), i morti 2.395 (3.173 nel 2019) e i feriti 159.249 (241.384 nel 2019), dei quali gravi 14.102 (17.600 nel 2019). Tra le 2.395 vittime della strada 1.947, pari all'81,29 per cento, sono uomini.

La diminuzione di incidenti più consistente si è avuta sulle autostrade (-39,9 per cento), seguite da strade urbane (-31,7) ed extraurbane (-27,5). Sempre sulle autostrade la riduzione maggiore di vittime (-37,1 per cento). Seguono strade extraurbane (-25,7) e urbane (-20,3).

Nel 2020 infine, i costi sociali dell'incidentalità stradale sono risultati pari a 11,6 miliardi di euro, lo 0,7 per cento del Pil, contro i 16,9 miliardi del 2019, per una riduzione del 31,4 per cento.

  • Altro che schiavi dell'auto!
    30 settembre 2022 - È noto che l'Italia, nel confronto con Regno Unito, Spagna, Francia e Germania, vanta due primati poco invidiabili: il tasso di motorizzazione più elevato (642 auto per 1.000 abitanti contro la media di 553 degli altri Major Markets), e il circolante più anziano (12,2 anni, seconda solo alla Spagna). Gli italiani, con più di un'auto in famiglia, 'usano...

  • Vetture volanti? Suzuki ci crede
    28 settembre 2022 - Suzuki Motor Corporation intende spiccare il volo rinforzando la partnership con SkyDrive, azienda giapponese impegnata nello sviluppo di "auto volanti" e "droni da carico". Con l'investimento, le due società rafforzeranno ulteriormente la loro partnership siglata a marzo 2022, cooperando con altre aziende investitrici per...

  • Auto, Pinterest per la Gen Z
    26 settembre 2022 - Il motore di ricerca visiva Pinterest aiuta i brand automobilistici a raggiungere la Gen Z, quindi i giovanissimi nati dopo il 1995. Per 8 potenziali acquirenti su 10 Pinterest è la piattaforma perfetta per scoprire nuovi marchi e prodotti auto; soprattutto, chi accede si dichiara pronto a procedere con l'acquisto una volta trovato il 'pin'...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK