In 65mila hanno scelto il noleggio

Costo fisso, pacchetti 'tutto compreso', crescente flessibilità dell'offerta sono alla base del successo della formula noleggio, scelta da 65mila privati. È il conto fatto da Aniasa, l'Associazione che all'interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, sottolinenando come la pandemia non abbia arrestato il trend che vede sempre più automobilisti scegliere forme di mobilità pay-per-use rinunciando all'acquisto dell'auto.

A parità di modello e di percorrenza, Aniasa stima una convenienza media del 15 per cento rispetto alla proprietà , senza contare altri vantaggi quali il mancato immobilizzo del capitale per l'acquisto, il tempo risparmiato per la 'burocrazia dell'auto' e le complicazioni legate alla vendita dell'usato. Per una city-car si possono spendere circa 240 euro al mese, iva compresa, 300 per una monovolume. Secondo analisi dell'Associazione, il noleggio a lungo termine mostra appieno la propria efficacia ed economicità con gli automobilisti che percorrono tra 10 e i 25.000 chilometri annui. In caso di percorrenze inferiori potrebbero risultare convenienti  altre come il car sharing (in città) e il noleggio a breve termine per gli spostamenti nei fine settimana.

Oggi il cliente-tipo privato del noleggio a lungo termine è mediamente più giovane e più informato rispetto a quanti scelgono la proprietà; un utente più 'green', pronto anche all'alimentazione elettrica. Si noleggia principalmente per motivi di lavoro o di pendolarismo, per sostituire la seconda auto in famiglia. Gli oltre 65mila privati si aggiungono oggi alla restante parte della clientela ormai consolidata: 80mila aziende, 2.900 PA e una stima di circa 70mila partite iva.

  • Motore elettrico: dal 2027 il meno costoso
    10 maggio 2021 - Entro il 2027 in Europa i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con il tradizionale motore benzina o diesel. Il risultato, decisamente inatteso in tempi così rapidi, è contenuto in un approfondito rapporto stilato da Bloomberg. Secondo questo studio entro il 2035 nell'Unione si venderanno in via pressoché esclusiva...

  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK