Strabello alla Targa Florio,
"Possiamo ancora migliorare"

Alla fine, il settimo posto conquistato da Stefano Strabello alla Targa Florio, va considerato un bicchiere mezzo pieno. Perché se è vero che i tempi nella giornata di prove del sabato sono stati in linea con quelli degli avversari, è altrettanto vero che il portacolori della Destra 4 Squadra Corse, navigato da Sofia D'Ambrosio, sta ancora proseguendo l'adattamento alla nuova vettura giapponese, la Suzuki Swift 1.0 Boosterjet RS R1 #39 preparata dalla Gliese Engineering.

E dunque: l'edizione numero 103 di quella che insieme alla Mille Miglia è la corsa italiana più famosa nel mondo, ha visto il pilota veronese protagonista di un crescendo di prestazioni, con tre quarti tempi assoluti in prova speciale e un traguardo compromesso soltanto dal distacco patito nella giornata di apertura, quando in condizioni di scarsa visibilità Strabello ha chiuso più staccato dalle posizioni di testa, un divario che nonostante la buona performance nella tappa di sabato non gli ha consentito di farsi sotto in quella generale.

"È stata una Targa Florio mediamente positiva", ha dichiarato Stefano Strabello, figlio del titolare della concessionaria Doc 'Autoteam' nella quale si occupa dell'usato di qualità. "La gara era, come previsto, molto veloce con prove speciali dove difficilmente si scendeva sotto la terza marcia e con queste caratteristiche mi sono occorsi un po' di chilometri per entrare nel ritmo. Sulle prime tre prove speciali ho accumulato un ritardo di circa quaranta secondi che, a conti fatti, è quello che poi mi ha penalizzato nella classifica finale. Non è andata male, abbiamo ancora margine di miglioramento e sicuramente affronteremo le prossime gare con un rinnovato spirito competitivo".

Stefano Strabello tornerà in pista nel fine settimana del 19-21 luglio per il Rally di Roma Capitale, quarto appuntamento della stagione 2019 nel Campionato Italiano Rally R1 e Suzuki Rally Cup.

  • Auto green: Lombardia al top
    15 giugno 2019 - È la Lombardia la regione top per immatricolazioni di vetture 'green' e per incidenza sul totale vendite (7,3 per cento), ma a crescere maggiormente sono la Puglia (+86,2 per cento), la Toscana (+69,8) e il Molise (+65,9). In calo la Valle d'Aosta: -5,2 per cento. Risulta dall'elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 su base dati ACI del periodo...

  • Morti su strada: allarme due ruote
    12 giugno 2019 - Il 28 per cento dei decessi per incidenti stradali in Italia riguarda conducenti di motociclette (24 per cento) e ciclomotori (4 per cento), tra le percentuali più alte dell'Ue. È l'istantanea di un rapporto dello European Transport Safety Council che fa il punto sulla sicurezza stradale in tutta Europa. Secondo il documento le morti sulla strada stanno...

  • ADAS, i più amati dai genitori
    10 giugno 2019 - Uno studio condotto su mille adulti patentati e con figli. Sul tema ADAS, Nissan ha scelto di concentrarsi su una tipologia di automobilisti più a rischio distrazione, soprattutto quando i bimbi sono piccoli. Non sorprende che il 43 per cento abbia dichiarato che la sua prossima auto dovrà essere dotata di sistemi di assistenza alla...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK