Service Day, tante buone
ragioni per non mancare

Vi siete collegati al sito dedicato? Avete deciso quali workshop seguire? Non ancora? Non c'è problema, anche all'ultimo minuto potrete cambiare idea e farvi tentare da un'esperienza significativa - le cosiddette best practice - piuttosto che da un'ora di formazione o da una tavola rotonda. L'agenda della seconda edizione di Service Day, la due giorni che ha per titolo 'Il nuovo futuro del post vendita' e aprirà i battenti a Brixia Forum a Brescia dopodomani, venerdì 8 novembre, è fittissima e tocca tutti i temi che interessano meccanici e carrozzieri, addetti ai ricambi e responsabili post vendita.

Ha dichiarato il presidente di AsConAuto, Fabrizio Guidi, che ha fortemente voluto l'evento ideato insieme a Quintegia: "Vogliamo consentire agli operatori di tornare in officina o in carrozzeria con qualche 'strumento' in più per migliorare le proprie performance e comprendere in che direzione si sta muovendo il settore. Lo scorso anno siamo partiti tra molte incertezze e siamo riusciti a portare a Brescia oltre 2.500 persone che ci hanno convinto del fatto che la direzione intrapresa è quella giusta. Quest'anno vorremmo toccare quota 4.000 presenze sui due giorni".

Dieci gli appuntamenti di venerdì, quattordici quelli di sabato. Si comincia alle 10 in Sala Blu con la plenaria su 'Il futuro del service è nel team e nei talenti'. Poi, nella fascia 12.30-13.30, potrete scegliere tra 'Il mercato post vendita e le nuove motorizzazioni: dove stiamo andando?' (Sala Blu), 'Migliore relazione con il cliente = aumento di soddisfazione e margini' (Sala Verde), 'A.A.A. Service manager cercasi: la selezione e la gestione dei collaboratori' (Sala Rossa). Nel pomeriggio, tra le 15 e le 16, la scelta è tra 'Case auto e concessionari: una squadra a servizio del cliente' (Sala Blu), 'Aumentare la produttività e l'efficienza nel post vendita' (Sala Verde), 'Officina e clienti: basta un click?' (Sala Rossa). Chiude la sessione di venerdì la striscia delle 17.30-18.30: 'Case madri, officine e consumatori: cosa pensano i protagonisti del service?' (Sala Blu), 'Il marketing digitale nel service: come catturare i clienti in rete' (Sala Verde), 'Prezzi e volumi più alti: gli spazi di manovra per le tariffe e per il canale flotta' (Sala Rossa).

Ancora più ricco il programma di sabato 9: tra le 10 e le 11 avrete la possibilità di seguire in Sala Blu il workshop 'A servizio del cliente: tecniche di fidelizzazione nel service', oppure in Sala Verde 'Il post vendita vive e prospera con il marketing', o ancora in Sala Rossa 'I 4 ingredienti per una carrozzeria di successo'. Più 'mossa', con sessioni di trenta, sessanta o novanta minuti, la fascia oraria 11.15-14.30: 'Green e digitale: obiettivo raggiunto! Tra ecosostenibilità e ottimizzazione nel service, la parola a uno di voi' (11.15 Sala Verde), 'Ricambi rigenerati: qualità, servizio e convenienza per i clienti' (11.30 Sala Blu), 'Moonwalk: un passo nella nuova era' (11.30 Sala Rossa), 'Quando le idee di riparatori si trasformano in risultati concreti' (12.30 Sala Blu), 'Nuove leve in officina: formazione ed esperienza sul campo' (12.30 Sala Verde), infine 'Carrozzerie in cattedra: cosa c'è da imparare' (13.30 Sala Rossa).
Alle 14.30, tutti in Sala Blu con Guido Meda che vi farà scattare 'Tutti in piedi sul divano! Fare squadra non è più un optional'; sempre in Sala Blu, alle 15 'Sessione speciale: consegna premi guida sicura' e alle 15.30 'Trovare il metodo per essere vincenti'. Alle 15.30 anche 'Le 10 regole d'oro per la gestione dell'officina' (Sala Verde) e 'La carrozzeria come opportunità da cavalcare nell'evoluzione dell'auto' (Sala Rossa).

Val la pena ricordare che Service Day, evento a ingresso gratuito per tutti gli operatori del service affiliati al consorzio, non è 'soltanto' meeting e sessioni formative e informative. Service Day è una vetrina di tutto ciò che può essere utile a chi lavora nell'assistenza ed è una piazza in cui incontrarsi di persona e scambiare idee e contatti.

  • Elettrico, non solo incentivi all'acquisto
    14 febbraio 2020 - Gli incentivi all'acquisto di un veicolo elettrico aiutano ma non bastano a determinare una mobilità più green. Secondo Carlo De Masi, presidente di Adiconsum, bisogna riconoscere il servizio di ricarica 'servizio pubblico', come già avviene per il rifornimento con carburanti fossili. Se l'obiettivo è raggiungere i 4 milioni di veicoli elettrici...

  • Spesa carburanti in calo nel 2019
    12 febbraio 2020 - Cinquantotto miliardi: è quanto hanno speso gli automobilisti e le imprese italiane, nel 2019, per l'acquisto di benzina e gasolio auto. Lo rivela una elaborazione del Centro Studi Promotor secondo cui la spesa del 2019 è inferiore del 2 per cento a quella del 2018. Questa contrazione deriva da due fattori. Il primo è il calo...

  • RC auto familiare verso il rinvio
    10 febbraio 2020 - Dovrebbe entrare in vigore domenica 16 febbraio, ma per la cosiddetta RC familiare inserita nel decreto Milleproroghe il condizionale è d'obbligo: il Pd ne chiede il rinvio al 16 giugno, il M5S al 30, Forza Italia e Italia Viva al 16 aprile. Mentre si attende il pronunciamento delle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK