Giovanna Marcazzan (Autofficina Pagani),
"Non ne sappiamo mai abbastanza"

Poggia su questa consapevolezza la decisione di Giovanna Marcazzan di partecipare al corso 'Gestione economica dell'officina' promosso da DOC nell'ambito di AsConAuto Academy. Come referente amministrativa di Autofficina Pagani di Vestenanova (Vr), Marcazzan vorrebbe saperne anche di più.

In quale area in particolare?
Quella fiscale. Il corso mi è piaciuto: chiaro, comprensibile, bello, ma alla fine sono state tre ore, giusto un'infarinatura sul bilancio, su come guardare agli ingressi calcolando i costi-benefici o quanto sono produttive le ore. Io che a livello di gestione sono un'autodidatta, speravo in qualcosa di più sulla parte fiscale, sulle nuove normative, mi servirebbe un aiuto per passare dalla teoria alla pratica.
Comunque, ho anche apprezzato che fosse online, Verona è a una quarantina di chilometri e partecipare a un corso in presenza non sarebbe stato facile.

La Pagani come sta?
Siamo una piccola realtà a conduzione familiare - oltre a me, mio marito Ottavio che ha rilevato l'officina nel 1982 e nostro figlio Marco ci sono un operaio e un apprendista - in un paese di 2.500 abitanti dove le officine non mancano e la concorrenza si sente. Conquistare il cliente è una lotta, proviamo a differenziarci con i servizi.

Non 'solo' meccanica tradizionale dunque?
In 150 metri quadrati, che abbiamo ampliato nel tempo, facciamo gomme, elettrauto, rivendita di nuovo e usato e revisioni, servizio che ho insistito per aggiungere. Cerchiamo di fidelizzare il nostro cliente anche con il giro dei richiami e lo stoccaggio dei pneumatici.
L'anno scorso abbiamo avuto una battuta d'arresto a marzo, come tutti, ma ci siamo attivati subito con la presa e riconsegna dell'auto per chi doveva comunque andare a lavorare. Alla fine abbiamo chiuso l'anno bene. Adesso rientriamo da due settimane di ferie e abbiamo già l'officina piena.

Che cosa si ripara in Via Monte Grappa?
Siamo multimarca per scelta e ripariamo dall'utilitaria a macchine di grossa cilindrata. L'ibrido sì, si vede, e comincia a entrare anche qualche vettura elettrica, ma solo per il cambio gomme.

Siete affiliati DOC Ricambi Originali. Qual è la politica Pagani?
Sulle macchine nuove si monta sempre l'originale, su quelle più datate si guarda il prezzo e l'ultima parola è del cliente. Con l'originale sei sempre garantito, i ricambi di concorrenza spesso sono oggetto di richiami perché non vanno bene, non superano l'anno.
C'è qualcuno, non i nostri clienti fedeli, che si presenta con il pezzo comprato su internet o chissà dove, sta diventando un problema. Non mandiamo via nessuno, ma ci riserviamo di non dare la garanzia sul ricambio.

Del servizio DOC siete soddisfatti?
Siamo clienti da anni, mio figlio e anche mio marito ordinano con la App. Ci farebbe comodo la doppia consegna ma per ora dobbiamo farci bastare quella che abbiamo. E poi possiamo contare su Alessio Piscitello, il nostro promoter: se abbiamo un problema lui c'è, e risponde sempre al telefono.

Anche i magazzini rispondono se siete in difficoltà?
La disponibiltà c'è. I problemi alla fine sono sempre gli stessi, e sapere se quel guasto si ripete, se c'è una casistica, oppure che è necessario un aggiornamento... Ci troviamo bene con tutti.

E il vostro cliente? Secondo lei perché si trova bene in Autofficina Pagani?
Non saprei... Forse perché ispiriamo fiducia, siamo disponibili, e rispondiamo di ogni problematica, anche fuori garanzia.

  • È la Norvegia il Paese più “elettrico”
    22 ottobre 2021 - Il diesel continua il suo crollo di fronte all'elettrificazione del mercato automobilistico europeo: nel terzo trimestre sono state vendute più auto ibride che diesel. Lo rende noto l'Acea, l'associazione dei costruttori. Gli ibridi non plug-in sono al secondo posto con il 20,7 per cento della quota di mercato, dietro alla benzina (39,5 per cento) ma davanti...

  • La mobilità è sempre più green
    20 ottobre 2021 - Consumatori, imprese ed enti locali al centro delle rilevazioni dell'Osservatorio E-MOBILITY 2021 di Nomisma presentate al convegno sulla mobilità circolare organizzato a Bergamo da SIFÀ. Dalle risposte di 1.200 consumatori emerge che 1 italiano su 3 ha pensato all'acquisto di una nuova auto e, tra questi, il 27 per cento ne è effettivamente...

  • Mercato Europa: a settembre nuovo crollo
    18 ottobre 2021 - A settembre è di nuovo in forte discesa la curva delle immatricolazioni di auto in Europa. Nel mese scorso si è ulteriormente accentuata la tendenza al ribasso avviata in estate, e con 972.723 auto immatricolate nei 30 paesi del panel (UE+UK+EFTA) si è registrato un calo del -25,2 per cento sul 2020. Il cumulato dei nove...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK