Niki Ciresola (Mondialauto), "Con il corso
Pes-Pav-Pei mi sono portato avanti"

"Ho sentito che per caricare un'auto ibrida o elettrica sul carro attrezzi serve il patentino e mi sono detto: portati avanti". E così anche Niki Ciresola, titolare di Mondialauto a Mozzecane (Vr), è entrato nella classe virtuale di AsConAuto Academy per il corso Pes-Pev-Pei. "Se stai attento", ha commentato l'autoriparatore, per nulla disturbato dalla modalità in remoto, "impari anche online".

Niki... c'entra Niki Lauda?
Papà era un grande appassionato di auto e di Formula 1 e la mamma si è adeguata.

Una passione trasmessa anche sul lavoro, mi pare..
Io ci sono nato, in mezzo alle auto, ma è solo nel 2000 che ho preso in mano la situazione, quando papà mi ha intestato l'azienda. Era stanco, l'auto gli veniva fuori dalle orecchie - aveva 17 anni quando ha iniziato a lavorare con il nonno Duilio, che è partito nel 1967 con il commercio e solo dopo ha aggiunto l'assistenza - e anche se ancora oggi è con me e mi dà una grossa mano, la gestione di Mondialauto è mia.
Vivo qua dentro, mi manca solo la brandina.

Vuol dire che il lavoro gira o che siete sotto organico?
Ho avuto dei dipendenti, ma diciamo che sono stato un po' sfortunato. Certo lo spazio non mancherebbe: tra piazzale e capannoni sono seimila metri quadrati, 5-600 metri la parte di officina.
Comunque l'anno scorso abbiamo sempre lavorato, anche a porte chiuse. Eravamo intimoriti dal virus, così abbiamo tenuto la saracinesca abbassata e smaltito, senza riuscire a metterci in pari da tanto ce n'era, una parte del lavoro in coda.
Il 2021 è partito con una media di 12 ore al giorno sabato e domenica compresi, strafull. Adesso ho il mio tran tran.

Meccanica e altro?
Servizio di carro attrezzi solo per i miei clienti, gomme, revisioni e piccoli lavori di carrozzeria.
Facciamo anche vendita di usato e nuovo multimarca, anche se rispetto all'officina le vendite sono calate di parecchio; la prima botta l'ho avuta quando hanno iniziato a far la guerra al diesel, e a quel punto la vendita l'ho messa un po' in secondo piano.

Lavora su appuntamento?
Al 90 per cento, a meno che non ci sia un'emergenza. Meglio gestire la situazione, visto che ho due auto sostitutive e sono sempre fuori.
Sono in una zona di confine e ho clienti dalle province di Verona e di Mantova. Riparo dall'utilitaria all'auto di fascia media, multimarca con una prevalenza di marchi italiani. Ho visto qualche ibrido per revisioni e cambio gomme, ancora niente come elettrico puro. Rimango con i piedi per terra.

È cliente Doc. Monta ricambi originali?
Dipende dal cliente. Se ha una macchina un po' datata difficile che spenda, e spesso l'originale va su di prezzo. Quando è originale ordino per telefono - anche se a volte è più lunga la questione, i magazzinieri non sono lì ad aspettare me - oppure mando la richiesta con la App e va tutto bene, rispondono.

Tutto bene anche con Doc?
Assolutamente, siamo con Doc da quando è arrivato il servizio. Di consegne ne abbiamo una ma ce la facciamo bastare.

Secondo lei perché il cliente sceglie Mondialauto?
Perché sapendo quello che c'è in giro cerco di essere sincero e trasparente.

  • Pneumatici ricostruiti: risparmiati 50 milioni
    11 giugno 2021 - Ammonta a circa 50 milioni di euro il risparmio che è stato possibile ottenere nel 2020 in Italia grazie all'impiego di pneumatici ricostruiti. Non solo: sempre nel 2020 il ricorso alla ricostruzione di pneumatici ha consentito al Paese di ridurre i consumi energetici di ben 21,1 milioni di litri di petrolio ed equivalenti, di risparmiare materie...

  • Così così l'usato a maggio
    9 giugno 2021 - Molto bene l'usato su due ruote, molto meno bene quello su quattro. Maggio in chiaroscuro per quanto riguarda i passaggi di proprietà delle auto al netto delle minivolture: -3,2 per cento rispetto a maggio 2019, mese di riferimento per un confronto non condizionato dalla pandemia. Ancora più netto il calo delle minivolture, cioè i trasferimenti...

  • Disabili: Ztl aperte in tutte le città
    7 giugno 2021 - Sarà più agevole per le persone con disabilità titolari di contrassegni per l'auto spostarsi su tutto il territorio nazionale e accedere nelle zone a traffico limitato e nelle strade o corsie dove vigono divieti o limitazioni. Questo è possibile grazie all'istituzione presso il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) di una piattaforma...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK