Europa, immatricolazioni giù del 24,3%

Se l'Italia piange l'Europa non ride: il mercato europeo dell'auto - Ue più Paesi Efta e Regno Unito - ha archiviato il 2020 con un calo delle immatricolazioni del 24,3 per cento rispetto al 2019 a quota 11.961.182 (oltre 3,8 milioni in meno).

Come sempre, la parte del leone nel mercato dell'Europa Occidentale l'hanno fatta Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna. Della Germania, in particolare, il miglior risultato: 'solo' -19,1 per cento grazie a un buon recupero nel secondo semestre dovuto anche alla riduzione temporanea dell'Iva. Peggio della Germania hanno fatto la Francia (-25,5 per cento nonostante un pacchetto generoso di incentivi), l'Italia (-27,9, e la situazione sarebbe stata decisamente peggiore se il Parlamento non avesse approvato il pacchetto Benamati che prevedeva incentivi anche per le auto ad alimentazione tradizionale con emissioni di CO2 contenute e che è stato già rinnovato per il 2021), il Regno Unito (-29,4) e la Spagna (-32,3 per cento). 

"Il 2021", riflette Paolo Scudieri, presidente Anfia, "è un anno costellato di incognite, sia riguardo al decorso e alla gestione della pandemia e del suo impatto sull'economia e l'occupazione nazionale ed europea, sia in riferimento ad altri fattori di novità, come l'uscita di Uk dall'Ue e il nuovo assetto si alcuni importanti player del nostro settore, in primis la neonata Stellantis".

  • Motore elettrico: dal 2027 il meno costoso
    10 maggio 2021 - Entro il 2027 in Europa i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con il tradizionale motore benzina o diesel. Il risultato, decisamente inatteso in tempi così rapidi, è contenuto in un approfondito rapporto stilato da Bloomberg. Secondo questo studio entro il 2035 nell'Unione si venderanno in via pressoché esclusiva...

  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK