Eco-manutenzione: si può fare

Potrebbero passare anni, addirittura decenni prima di riuscire a centrare gli obiettivi Ue in materia di riduzione di CO2 e altre emissioni inquinanti. A lanciare l'allarme è Jacques Rifflart, presidente dell'Association Eco Entretien (AEE) che raggruppa i professionisti post-vendita automobilistici francesi ed europei, che ha diffuso i risultati di uno studio secondo cui occorrerebbero 40 anni per arrivare, in Francia, a un parco circolante completamente 'verde', anche immatricolando, e siamo nel campo delle ipotesi, un milione di veicoli elettrici ogni 12 mesi.

"Se i francesi usano ancora la loro auto con motore benzina o diesel", ha detto Rifflart, "è perché ne hanno bisogno. Se non la cambiano, non è per ribellione, è semplicemente perché non possono permetterselo". Fermo restando la difficoltà a diventare 'verdi' soltanto attraverso l'acquisto e l'uso di modelli 100% elettrici, anche con incentivi statali, Rifflart ritiene si debba agire sulla manutenzione dei milioni di auto e di mezzi commerciali che circolano sulle strade.

Ed ecco il principio della eco-manutenzione, sancito da una legge francese e consultabile tra i documenti della nostra Camera dei Deputati. Punto centrale dell'eco-manutenzione è la sistematica analisi dei gas di scarico, che permette di stabilire una diagnosi, identificare le cause dell'inquinamento dei veicoli e trattarle. Un veicolo sottoposto a screening e quindi manutenuto sotto l'etichetta di manutenzione ecologica è un veicolo che può ridurre il suo consumo di carburante e quindi di emissione di CO2 di quasi il 10 per cento, di NOX fino al 50 e di particolato dell'80 per cento.

A questo scopo l'Association Eco Entretien ha lanciato l'etichetta Eco Maintenance che punta a trasferire a tutta la filiera dei controlli e della manutenzione il forte impegno da parte dei professionisti post-vendita per contribuire con interventi rapidi, economicamente sostenibili e attuabili sulla maggioranza dei veicoli in circolazione alla riduzione delle emissioni di CO2.

  • Euro NCAP, campioni di sicurezza
    8 dicembre 2021 - Cinque stelle per BMW iX, Genesis G70 e GV70, Mercedes EQ EQS, Nissan Qashqai, Škoda Fabia e Volkswagen Caddy, quattro per Nuova FIAT 500 ed MG Marvel R, una sola per Dacia Spring, nessuna per Renault Zoe. È la valutazione degli undici nuovi modelli testati nel sesto e ultimo appuntamento Euro NCAP di quest'anno...

  • Distributori a portata d’auto
    6 dicembre 2021 - In Italia sono in circolazione 1.755 autovetture per ogni impianto di distribuzione di carburante. Il dato emerge da un'elaborazione dell'Osservatorio Autopromotec sulla base dei dati dell'Aci, dell'Unem (Unione Energie per la Mobilità) e dell'Anagrafe degli impianti di distribuzione dei carburanti del Ministero dello Sviluppo Economico...

  • Bicicletta salvavita
    3 dicembre 2021 - 205.000 decessi evitabili, 1.257 solo in Italia, rafforzando la mobilità urbana in bicicletta fino ad azzerare, entro il 2050, gli spostamenti in auto in città. Lo sostiene la Colorado State University in una ricerca pubblicata su Environmental Health Perspectives che ha stimato l'impatto del ciclismo urbano nella fascia d'età 20-64...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK