Camperistica, 2020 positivo

Già l'estate prometteva bene: oltre un milione i camperisti in viaggio lungo la nostra Penisola, e soprattutto quel +104 per cento delle immatricolazioni del mese di luglio rispetto a luglio 2019 che aveva fatto recuperare in un solo mese le perdite registrate durante il lockdown. Ora sono stati resi i noti i numeri complessivi del 2020 che hanno confermato l'annata positiva per il settore della camperistica in Italia

Dal 1 gennaio al 31 dicembre le immatricolazioni di camper nuovi sono state 6.545, pari al 7,44 in più nel confronto con l'anno prima. Superato anche il fermo fabbrica primaverile causato dalla pandemia da Covid. Oltre l'80 per cento delle ventimila unità prodotte ha preso la via dell'export, in primis verso la Germania.

Ha dichiarato Simone Niccolai, presidente dell'Associazione Produttori Caravan e Camper: "I nostri indicatori ci dicono che la domanda resterà alta e non solo per motivi di sicurezza sanitaria. I concessionari stanno preordinando a livelli sostenuti. Siamo quindi molto fiduciosi nell'andamento delle vendite per il 2021". Fra diretti e indiretti il settore dà lavoro a settemila persone, fattura più di 900 milioni di euro e alimenta un giro d'affari importante per i fornitori della filiera, la maggior parte dei quali italiani.

  • Motore elettrico: dal 2027 il meno costoso
    10 maggio 2021 - Entro il 2027 in Europa i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con il tradizionale motore benzina o diesel. Il risultato, decisamente inatteso in tempi così rapidi, è contenuto in un approfondito rapporto stilato da Bloomberg. Secondo questo studio entro il 2035 nell'Unione si venderanno in via pressoché esclusiva...

  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK