Centri revisione: è boom

Un incremento del 32,5 per cento in dieci anni. È in pieno sviluppo la rete delle officine autorizzate a effettuare le revisioni periodiche, che sono passate dalle 6.899 unità del 2011 alle 9.143 del 2020. Il settore delle revisioni rappresenta un comparto chiave all'interno del più ampio panorama dell'aftermarket automobilistico, comparto a cui spetta il compito fondamentale di garantire la corretta manutenzione del parco circolante e di conseguenza tutelare la sicurezza stradale. 

Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato le informazioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, questa crescita "è dovuta in particolare alla necessità di adeguare la rete di assistenza agli automobilisti alle esigenze del parco circolante italiano, che come è noto continua a crescere anno dopo anno, tanto è vero che il nostro Paese presenta uno dei tassi di motorizzazione più elevati al mondo". 

Nell'ultimo decennio, il maggior incremento si è registrato in Sardegna (da 192 centri a 297, +54,7 per cento). Tutte sopra la media nazionale Liguria (da 120 a 173, +44,2), Campania (da 470 a 669, +42,3), Sicilia (da 517 a 728, +40,8), Lazio (da 577 a 793, +37,4), Calabria (da 280 a 378, +35), Lombardia (da 1.130 a 1.519, +34,4) e Puglia (da 475 a 637, +34,1 per cento). In coda alla classifica, ma sempre in crescita, Friuli Venezia Giulia (da 205 a 230, +12,2) e Valle d'Aosta (da 19 centri revisione a 20, +5,3 per cento).

  • Motore elettrico: dal 2027 il meno costoso
    10 maggio 2021 - Entro il 2027 in Europa i veicoli elettrici avranno un prezzo inferiore rispetto a quelli con il tradizionale motore benzina o diesel. Il risultato, decisamente inatteso in tempi così rapidi, è contenuto in un approfondito rapporto stilato da Bloomberg. Secondo questo studio entro il 2035 nell'Unione si venderanno in via pressoché esclusiva...

  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK